Torna al testo

Jean-Pierre-Louis-Laurent Houel

 

 

Nasce nel 1735 a Rouen, in Normandia. Nel 1755 si trasferisce a Parigi, dove pratica la tecnica dell'incisione e, influenzato dai fiamminghi, si specializza in paesaggi. Nella capitale entra in rapporto con il marchese Marigny e il cavaliere d'Havrincourt, che agevoleranno la sua carriera artistica. Nel 1768, viene ammesso all'Accademia di Francia a Roma, dove si reca l'anno successivo; da Roma si reca poi in viaggio a Napoli assieme al d'Havrincourt, e soggiorna qualche tempo in Sicilia. Nel 1772 ritorna a Parigi, dove frequenta gli Enciclopedisti, Jean-Jacques Rousseau, il salotto di Madame Geoffrin. Nel 1775 mette in mostra al Salon una serie di vedute realizzate in Sicilia, nel mentre prepara un nuovo viaggio nell'isola; ottenuta a tal fine una somma dal governo, vi ritorna soggiornandovi  dal 1776 al 1779: in questo periodo realizza le 264 tavole a guazzo che costituiranno il Voyage pittoresque. Nel 1780, a Parigi, pone in vendita i suoi disegni, che verranno acquistati per la maggior parte dal re di Francia e dalla zarina Caterina di Russia. Negli anni tra il 1782 e il 1786 vengono dati alle stampe i quattro volumi del Voyage; muore a Parigi nel 1813. I suoi disegni sono custoditi al Louvre e all'Ermitage (cfr.Jean Houel: Viaggio a Palermo a cura di C.Ruta Edi.bi.si. ed.- Palermo 2004).

 

Jean Houel: Veduta di un castello nella valle della Loira, 1769

 

     


 Torna al testo